Home Editoriale AGCOM richiamerà gli operatori: la fatturazione è mensile e non ogni 30...

AGCOM richiamerà gli operatori: la fatturazione è mensile e non ogni 30 giorni

Per alcuni operatori non è forse abbastanza chiaro: Agcom puntualizzerà in questi giorni che la fatturazione è mensile e non ogni 30 giorni

Lo scorso mese, il decreto legge che bloccava la fatturazione ogni 28 giorni è diventato legge, ed entro aprile 2018 gli operatori dovranno adeguarsi alla fatturazione mensile. Non è di certo una novità, ma pare che alcuni operatori non hanno compreso cosa si intende per fatturazione mensile o forse gli conviene non capirlo. AGCOM per evitare ulteriori “incomprensioni” da parte degli operatori preciserà che la fatturazione mensile è correlata al mese solare, e non al mese commerciale.

Brutte notizie dunque per gli operatori che speravano nella fatturazione ogni 30 giorni; con tale fatturazione avrebbero speculato qualche euro in più ai clienti, ma fortunatamente AGCOM fa la sua parte. Nel frattempo, non si assentano possibili sanzioni da parte di AGCOM  per i rinnovi ogni 28 giorni a  Tim, Vodafone, WindTre e Fastweb. Qualora l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni  decidesse di sanzionarli, gli operatori rischierebbero una multa di ben 580.000€.  Applicando la nuova legge sulla concorrenza la sanzione lievita ad un massimo di 1,16 milioni di euro.

Possibile doppia sanzione per WindTre: la causa4 offerte  ALL-IN passate da 2€ settimana a 3€ a settimana. L’aumento ha fatto fruttare all’operatore 72 milioni di euro all’anno, ma la sanzione non supererà i 2 milioni di euro.

Via | La Repubblica