Home TIM Rete Fissa - Telecom Italia TIM Fisso, un sacco di rimodulazioni a Ottobre 2020

TIM Fisso, un sacco di rimodulazioni a Ottobre 2020

TIM ha annunciato parecchie rimodulazioni per i suoi clienti di rete fissa: la data da segnare è 1 Ottobre 2020

TIM sul suo sito ufficiale ha annunciato alcune rimodulazioni che interesseranno dal 1° Ottobre 2020 molti clienti di rete fissa, ci saranno aumenti su alcune offerte commerciali e su alcuni servizi, come ad esempio il diffusissimo “Chi è”.

Esterno della sede Telecom di Corso Italia, Roma, 24 luglio 2017. ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Ecco le rimodulazioni TIM in partenza l’1 Ottobre 2020:

1) La prima rimodulazione di cui vi parliamo non è negativa: consente a TIM di adeguare l’impianto telefonico del cliente in favore di tecnologie più recenti (ad esempio “aggiornando” l’ADSL in favore di una connessione in Fibra Ottica (FTTC o FTTH), adeguando eventuali apparati inclusi (modem) alla nuova tecnologia di rete, senza costi extra.

2) Dal secondo punto iniziano i veri e propri aumenti, che colpiranno le offerte TUTTO VOCE, TUTTO VOCE con Sconto Fedeltà, TUTTO VOCE con Sconto Special e VOCE SENZA LIMITI con un aumento di 1,90€. Aumento di prezzo anche per le offerte TUTTO VOCE SUPERSPECIAL e LINEA ISDN, ove i costi salgono di 2,00€.

3) Il canone mensile del noleggio delle prese a spina (indicato come “noleggio accessori” in fattura) aumenterà di 0,49€. Il canone mensile del noleggio dei telefoni (indicato come “noleggio telefono” in fattura) aumenterà di 1,16€.Il canone mensile del noleggio dei modem (indicato come “noleggio modem” in fattura) aumenterà di 1,62€.

4) Il costo dell’abbonamento mensile del servizio “Chi è”, per la visualizzazione del numero di chi sta chiamando sul display del telefono di casa, aumenterà di 1€. Il costo dell’abbonamento mensile dei servizi “Avviso di chiamata”, “Conversazione a tre” e “Trasferimento di chiamata” aumenterà di a 0,84€ (IVA inclusa). Nel caso in cui siano attivi due dei suddetti servizi, il prezzo complessivo aumenterà di 0,77€. Nel caso in cui siano attivi tutti e tre i suddetti servizi, il prezzo complessivo aumenterà di 0,69€.

5) Aumenti anche per chi chiama l’estero: L’abbonamento mensile dell’offerta Voce Internazionale aumenterà di 2,61€. L’abbonamento mensile dell’offerta Nuova Welcome Home aumenterà di 2,51€. L’abbonamento mensile dell’offerta Welcome Home aumenterà di 1,57€.L’abbonamento mensile dell’offerta Opzione Internazionale aumenterà di un importo variabile da 0,84€ a 1,77€ (IVA inclusa) in funzione delle zone tariffarie incluse.

6) Infine, aumenta anche il costo di spedizione della fattura cartacea (solo per chi la riceve ancora) di 0,50€.

Riepilogo ufficiale TIM Rimodulazioni Ottobre 2020

COME RECEDERE GRATUITAMENTE? Qualora non si intenda accettare la variazione contrattuale sopra indicata, ai sensi dell’art. 70, comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche, si ha il diritto di recedere dal contratto, anche passando ad altro operatore, senza penali né costi di disattivazione, dandone comunicazione entro il 30 settembre 2020.

Il diritto di recesso senza penali né costi di disattivazione può essere esercitato facendone richiesta dall’Area Clienti MyTIM (previa registrazione), scrivendo alla Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (Roma) o tramite PEC all’indirizzo [email protected], chiamando il Servizio Clienti 187 o recandosi in un negozio TIM (per l’elenco dei negozi TIM vai su https://www.tim.it/negozi-tim o chiama gratuitamente il Servizio Clienti 187).

Per l’invio tramite posta o PEC, è necessario allegare una fotocopia del documento d’identità del titolare del contratto e specificare nell’oggetto della comunicazione: “Modifica delle condizioni contrattuali”. La suddetta comunicazione dovrà essere inviata anche nel caso di passaggio ad altro operatore, specificando nella stessa che il passaggio ad altro operatore viene effettuato per “Modifica delle condizioni contrattuali”.

Se sulla linea sono in corso pagamenti rateali, (es. telefoni, modem, TV, contributo attivazione, etc.), il Cliente potrà continuare a pagare le rate residue fino alla scadenza contrattualmente prevista o decidere di saldarle l’importo ancora dovuto in unica soluzione, specificando tale ultima richiesta nella comunicazione di recesso od anche in un momento successivo. Nel caso in cui l’offerta attiva abbia un vincolo temporale di permanenza (es. perché beneficia di offerte promozionali), non verranno addebitati gli importi contrattualmente previsti in caso di cessazione anticipata.

Articolo precedenteSi torna a scuola, e Amazon lancia una pagina con promo speciali
Articolo successivoWindTre, nuove rimodulazioni: mazzata per i piani a consumo
Fondatore di questo sito, appassionato di tecnologia e "malato" di smartphone e telecomunicazioni da sempre. Classe 1992, mi piace scrivere, esporre le mie idee, confrontarmi e il giusto mix tra tutto questo equivale a Tariffando