Home Le offerte & promozioni di telefonia Fissa Scegliere un’offerta Internet per casa nel 2022: situazione, acronimi da conoscere e...

Scegliere un’offerta Internet per casa nel 2022: situazione, acronimi da conoscere e consigli

Scegliere un’offerta internet per casa nel 2022 può non essere semplice: vi aggiorniamo sulla situazione attuale per aiutarvi a risparmiare senza rinunciare alla qualità

Non è mai facile, soprattutto ai meno esperti, capire le differenze e scegliere la miglior offerta internet per casa. Questo sia da un punto di vista contrattuale, sia da un punto di vista tecnologico: spesso infatti nella stessa zona possono esservi tecnologie diverse con un rendimento anche molto diverso tra di loro. In questo articolo cercheremo, senza usare troppi tecnicismi, di farvi capire le differenze tra le varie tecnologie, cosa conviene e come scegliere un’offerta di rete fissa senza sbagliare.

Le varie tecnologie di rete: il paragrafo fondamentale!

In molti purtroppo non ci fanno nemmeno caso e guardano solo il prezzo e cosa offre il gestore di rete – la tecnologia usata però fa davvero la differenza e tutti i gestori sono obbligati ad indicare in anticipo cosa stanno per attivarvi: per semplificare si usano dei bollini disposti da AGCOM.

bollini agcom

Proprio come in un semaforo stradale, i colori indicano in via indicativa la qualità della rete.

  • FTTH (verde): La tecnologia migliore in assoluto! Purtroppo ancora assente in molte aree del paese, ma ormai è comunque ben diffusa – vi porta la fibra dentro casa. Garantisce le migliori prestazioni in assoluto allo stesso prezzo delle altre tecnologie. Non subisce mai abbassamenti di velocità e i problemi/malfunzionamenti sono veramente rari. La velocità è proprio il suo punto forte, la maggior parte delle offerte consumer viaggia ad 1 Gigabit/s (velocità di trasferimento già stratosferica per la maggior parte degli utenti) ci sono però anche linee a 5 Gigabit/s (solo alcune aree) e addirittura fino a 10 Gigabit/s con la sperimentale TIM Magnifica.In Italia cablano in FTTH: Open Fiber, FiberCop e altri gestori locali – approfondiremo questo nel successivo paragrafo.
  • FTTC (giallo): La Fibra-misto rame è la tecnologia intermedia, offre prestazioni interessanti e una buona qualità di rete (perlomeno finchè si è entro una certa distanza dall’armadio telefonico stradale). In parole povere la fibra arriva alla cabina in strada e da li arriva nelle abitazioni attraverso la vetusta rete in rame.

    Questa di divide in 2 categorie, VDSL con velocità nominale di 100 Megabit/s e EVDSL che arriva fino a 200 Megabit/s. La rete FTTC dei principali operatori è quasi totalmente di TIM che poi rivende agli altri operatori (con la dicitura VULA). Meno diffusa ma c’è anche Vodafone (chiamata in gergo FTTC Make) e Fastweb (chiamata FTTS).

    Offre velocità fino a 200 Mega, seppur per raggiungerle effettivamente come detto in apertura serve una distanza ridotta tra utente e cabina. Inoltre soffre di ulteriori riduzioni di velocità dovute a interferenze (diafonia) – condomini e zone molto popolate con tante linee attive creano attraverso i cavi in rame che viaggiano tutti insieme delle frequenze “fastidiose” che causano una peggiore qualità di rete. Ove non c’è FTTH, l’FTTC è sicuramente la migliore alternativa.

  • FWA (giallo): acronimo di Fixed-wirelss-access – rappresenta la salvezza di chi non è coperto dalle due tecnologie precedenti. Si tratta di connessione wireless 4G/5G usata con appositi modem e tariffe flat o semi-flat. La velocità dipende molto dalla zona e dal numero di utenti connessi all’antenna, spesso riescono ad essere soddisfacenti seppur non paragonabili ad FTTH. I costi sono generalmente più alti e/o la quantità di dati scambiabili ha qualche limite.
  • ADSL (rosso): chi non la conosce? Ormai ampiamente superata tecnologicamente parlando (solitamente oggi, ove c’è ADSL c’è quasi sempre FTTC, ma non è detto..). Velocità ridicole, di massimo 20 Mega, influenzate ulteriormente dalla distanza e qualità di rete molto bassa.Probabilmente nel 2022 è una scelta da non fare – meglio andare su FWA piuttosto che attivare una linea in ADSL che rappresenta una soluzione antiquata, lenta e con un sacco di limiti.

FTTH – Open Fiber o FiberCop? che significa?

Voci di “fusione” tra le due infrastrutture di rete che si fanno sempre più insistenti e probabili a parte, ad oggi gran parte della penisola è coperta da uno o da entrambi. Ma chi sono? E quali gestori vi si appoggiano?

  • Open Fiber è la cosiddetta “fibra di Stato” – Fondata da Enel, si occupa di cablare solo in FTTH. Le offerte e i gestori che usano solo Open Fiber garantiscono una elevatissima qualità di rete e prezzi interessanti.
    Ad Open Fiber si “appoggiano” diversi gestori, alcuni in modo esclusivo, come ad esempio Aruba e Iliad. Scegliendoli si avrà di conseguenza solo connessioni in FFTH.
  • FiberCop – In questo caso dietro a questa azienda ci sono due big: l’ex monopolista TIM per l’80% e Fastweb per il 20%. Copre in FTTH e oltre ai 2 gestori la rete viene fornita anche ad altri big.

Come scegliere la migliore offerta, quindi?

Come abbiamo visto nei paragrafi successivi è bene prediligere (ove possibile) una connessione in FTTH, magari affidandosi a gestori che usano tale rete in modo esclusivo e con prezzi ridotti.

Per i meno esperti e non solo, non è sempre facile capire quali operatori coprono la zona e con quale tecnologia, per tale ragione esiste il nostro comparatore di offerte: vi basta metterci l’indirizzo per vedere chi copre la zona e con quali offerte.

Gestori con le offerte migliori

Se prendiamo in considerazioni le offerte più gettonate per internet a casa nel 2022, su tecnologie FTTH e FTTC, troviamo:

Aruba

Per quanto riguarda promozioni interessanti c’è da valutare l’offerta fibra di Aruba, parte e costa da 19.89€ al mese per 12 mesi.

La velocità di internet offerta è fino ad 1 Gigabit in download e le chiamate sono incluse. L’attivazione è gratuita, il recesso/cambio gestore costa 20€ se effettuato prima di 12 mesi, gratuito dopo. L’offerta Aruba copre solo in FTTH con Open Fiber.

Scopri Fibra Aruba

Iliad

iliadbox di iliad riesce a gestire la strabiliante velocità di 5 Gigabit.

L’offerta di iliad ormai la conoscete: 15.99€ per i già clienti mobile, 23,99€ per chi ha un gestore diverso sullo smartphone. Linea fino a 5 Gigabit/s di velocità, purtroppo per il momento disponibile solo nelle aree nere di Open Fiber. L’attivazione costa 39.99€ – L’offerta include anche le chiamate.

Scopri iliadbox di iliad

PosteCasa

PosteCasa Ultraveloce costa 26.90€ al mese per sempre ed offre Fibra fino ad 1 Gigabit su rete fissa e con traffico dati illimitato (velocità fino a 150 Mbps) su rete mobile 4G.

fibra poste italiane

L’attivazione di PosteCasa costa 39,90€ – in caso di recesso i modem (forniti in comodato gratis) vanno restituiti entro 60 giorni.

Copre FTTC e FTTH (sia FiberCop che Open Fiber).

Scopri PosteCasa Ultraveloce

Fastweb

Altro prezzo interessante è quello di Fastweb, che al momento in cui scriviamo come prezzo d’attacco offre a 25.95€ al mese un’offerta con chiamate a consumo e internet senza limiti tramite il modem FASTgate.

fastweb nexxt generation

Questa offerta può essere provata per 30 giorni. Fastweb copre in FTTC e FTTH su rete FiberCop.

Scopri L’offerta Fastweb

Vodafone

Chiudiamo con Vodafone. L’offerta di Vodafone è anche più costosa – 27,90€ al mese, offre internet fino a 2,5 Gigabit/s, le chiamate incluse e nessun costo di attivazione e/o recesso.

vodafone statione wifi6

Vodafone copre sia in FTTC che FTTH (Open Fiber).

Scopri Vodafone Internet Unlimited


📱 Cerchi la tariffa perfetta per il tuo smartphone? O preferisci scoprire le migliori offerte Fibra? 👨‍💻

📰 Seguici su Telegram e su Google News per non perderti un articolo a tema risparmio.

Articolo precedenteVodafone V-Max, la (geniale) offerta con PlayStation 5
Articolo successivoUnipolMove: l’alternativa economica a Telepass con 6 mesi GRATIS!
Fondatore di questo sito, appassionato di tecnologia e "malato" di smartphone e telecomunicazioni da sempre. Classe 1992, mi piace scrivere, esporre le mie idee, confrontarmi e il giusto mix tra tutto questo equivale a Tariffando