Home ho.mobile ho.mobile, dalle SIM sostitutive introvabili ad altri gestori che alzano i prezzi:...

ho.mobile, dalle SIM sostitutive introvabili ad altri gestori che alzano i prezzi: che sta succedendo?

ho.mobile continua ad essere sulle prime pagine: SIM sostitutive introvabili, aumento dei prezzi di TIM e WindTre – tutti gli aggiornamenti

Che la vicenda ho.mobile ci terrà “compagnia” ancora per un po’ era proprio facile immaginarlo, ed eccoci quindi qui con un nuovo articolo a riguardo. Tra SIM introvabili, negozianti pronti a farci la cresta e altri gestori che ne approfittano.

Per chi si fosse perso le “puntate precedenti”, partiamo con un velocissimo recap della situazione: il semi-virtuale di Vodafone infatti è da qualche giorno su tutte le prime pagine per aver subito un grave furto di dati che coinvolge parecchi utenti (sia attuali che ex clienti del gestore) e i loro dati anagrafici oltre che quelli tecnici della SIM (al sicuro però i dati bancari e di traffico). Lunedì 4 Gennaio, il gestore ha confermato ufficialmente il data breach di parte del suo database ed ha avviato una campagna di sostituzione SIM gratuita per scongiurare l’ipotesi di SIM Swap (SIM clonate, utilizzate per truffe e reati vari) e di altri problemi che potrebbero sorgere a seguito del furto dei dati.

ho mobile

ho. mobile: quali le novità ad oggi 7 Gennaio 2021?

Sostituzione SIM gratuita: SIM esaurite, negozianti che applicano costi – Le sostituzioni delle SIM dei clienti ho.mobile sono iniziate nei negozi e proseguono con molti problemi: riceviamo infatti centinaia di segnalazioni da voi utenti: Si va dai negozianti pronti a vendere una SIM ho. ma che hanno “esaurito” le SIM sostitutive, a quelli che le hanno esaurite davvero oppure che hanno problemi a sostituirle causa sistemi rallentati. Inoltre, tante segnalazioni di furbetti che chiedono anche 5€ per sostituire le SIM nonostante il gestore non applichi costi a tale operazione.

Insomma, tra pandemia, difficoltà di spostamenti e un sacco di utenti pronti a cambiare SIM non è per niente facile riuscire a portare a buon fine l’operazione, se non con diversi tentativi e tempo perso.

Class Action, utenti arrabbiati, richieste di rimborsi – Sono in moltissimi a chiedere al gestore rimborsi ed ulteriori spiegazioni oltre ad essere pronti a far causa: le SIM sostitutive infatti risolvono solo in parte il problema, poichè i dati personali degli utenti sono probabilmente ancora in giro. Il gestore però ribadisce tra le sue pagine social che sono in corso indagini e che come tante aziende ha subito un attacco informatico.

Gli altri gestori? Speculazioni in corso… – Molto male quello che sta succedendo in queste ore:

  • Kena Mobile ha aumentato il costo dell’offerta disponibile per chi decide di fare portabilità da ho., si passa dai precedenti 7,99€ a 9,99€
  • TIM, lancia TIM JET GPRO contro ho.mobile ( con minuti/50GB) a 11,99€ sostituendo la precedente offerta disponibile a 9.99€
  • WindTRE, elimina la possibilità di attivare le offerte “GO” ai clienti ho.mobile e ha aggiunto un avviso sul sito che ricorda ai clienti ho. la possibilità di cambio SIM gratuito.

Quali le conseguenze per ho.mobile? Presto per dirlo, è un momento di grande fermento. Sicuramente, per il semivirtuale made in Vodafone, non saranno mesi tranquilli…

Trova migliori offerta telefonia