Home Editoriale Bonus Vacanze, occhio alla truffa: ecco come vi fregano

Bonus Vacanze, occhio alla truffa: ecco come vi fregano

Bonus Vacanze a rischio truffa: in questi giorni il web è pieno di false inserzioni che promettono cambi in denaro

Il tanto discusso Bonus Vacanze eroga, alle famiglie con ISEE fino a 40.000€, un bonus che può raggiungere 500€. Questo è da utilizzare in strutture ricettive convenzionate in Italia entro il 30 Giugno 2021.

Causa pandemia, restrizioni e momenti non proprio favorevoli per il turismo, in molti non hanno o non utilizzeranno il bonus ottenuto tramite l’app iO. I furbetti lo sanno e hanno tirato fuori una nuova truffa che vi mette doppiamente a rischio. La frode corre soprattutto sui social network.

bonus vacanze

Bonus Vacanze convertito in denaro

In questi giorni la rete pullula di inserzioni pubblicitarie che recitano più o meno così: “Non hai ancora utilizzato il tuo Bonus Vacanze? Contattaci e te lo convertiamo in denaro“. A promuovere queste iniziative sono presunti Hotel e Resort, che da una breve occhiata ai profili si può facilmente capire essere inesistenti.

Le strutture ricettive, infatti ottengono solo un credito d’imposta (in parole più semplici, uno sconto dalle tasse) e i Bonus Vacanza prevedono che almeno il 20% del soggiorno sia saldato con un vero e proprio pagamento, pertanto, la conversione in denaro senza soggiorno oltre ad essere una vera e propria truffa ai danni dello Stato, che metterebbe a rischio sia il presunto albergo sia il cliente, non può mai esistere.

truffa online

Vacanze GRATIS e a prezzi vantaggiosi, troppo per essere vero

L’altro fenomeno in cui potrebbero cadere i meno attenti è quello di strutture ricettive totalmente inventate: qualche bella foto qui e lì, promessa di una vacanza da sogno totalmente gratis, lunga e a prezzo basso da saldare interamente col bonus.

Troppo bello per essere vero, e infatti, dopo essersi fatti inviare il vostro Bonus, tali “hotel” spariscono nel nulla.

Come proteggersi?

Come detto, il Bonus Vacanze 2020 è valido fino al 30 Giugno 2021. Se avrete la possibilità di utilizzarlo, prima di tutto verificate la reale esistenza della vostra struttura ricettiva scelta: basta una semplicissima ricerca su Google.

Inoltre, il Bonus Vacanze, va solo comunicato preventivamente, ma consegnato esclusivamente al momento in cui ci si reca in loco per soggiornare.

Un bonus “bruciato” infatti non potrà poi essere più recuperato in nessun modo.

Potrebbe interessarti anche:

Articolo precedenteCashback di stato: abolizione nella seconda metà del 2021?
Articolo successivoMicrosoft: arriva Power Automate Desktop gratis per tutti
Fondatore di questo sito, appassionato di tecnologia e "malato" di smartphone e telecomunicazioni da sempre. Classe 1992, mi piace scrivere, esporre le mie idee, confrontarmi e il giusto mix tra tutto questo equivale a Tariffando