Home WindTre Wind Tre e Open Fiber insieme per la diffusione FTTH in Italia

Wind Tre e Open Fiber insieme per la diffusione FTTH in Italia

Wind Tre: prosegue la diffusione della banda ultralarga e grazie alla collaborazione con Open Fiber adesso sarà disponibile in altre 258 città italiane

Prosegue l’accordo di collaborazione (già attivo nelle prime 13 città con infrastruttura in fibra ottica Open Fiber) tra Wind Tre e Open Fiber per i servizi di connettività in modalità FTTH (Fiber To The Home) per altre 258 grandi località italiane. Questa cooperazione sarà valida fino al 2024 ed è ovviamente pensata in modo da garantire una progressiva migrazione sulla rete Open Fiber dei clienti di Wind Tre sul fisso.

wind 3 fusione

Questo cambiamento porterà una evoluzione per Wind Tre anche per quanto riguarda la rete mobile 4G e 5G così da poter mettersi al passo con la concorrenza, al momento nettamente superiore, e quindi soddisfare le esigenze dell’utente finale. In che modo Wind Tre pensa di poter attuare tali aggiornamenti? l’azienda sta realizzando ingenti investimenti in infrastrutture digitali con l’obbiettivo diventare un riferimento nell’integrazione fisso-mobile e nello sviluppo delle reti in fibra di nuova generazione.

Come leggiamo dallo stesso Jeffrey Hedberg, CEO di Wind Tre:

“Il nostro accordo con Open Fiber amplia la partnership per una rapida estensione della banda ultra larga in 271 città, garantendo servizi competitivi ed accessibili ai nostri clienti e contribuendo alla digitalizzazione dell’economia italiana.

In collaborazione con Open Fiber, saremo in grado di poter accelerare e consolidare il piano di sviluppo della banda ultra larga lanciato dal Governo.

Inoltre, Wind Tre sta rafforzando la propria posizione sul mercato italiano come grande operatore integrato, in grado di offrire ai propri clienti soluzioni tecnologiche innovative, con offerte semplici, trasparenti e convenienti.”

Anche l’amministratore delegato di Open Fiber, Tommaso Pompei, sottolinea sottolinea l’importanza di questa collaborazione:

“Un grande piano di crescita e investimenti che raggiungerà 9,6 milioni di unità immobiliari entro il 2022 a cui si aggiungeranno oltre 9 milioni di unità immobiliari toccate dai due bandi Infratel che Open Fiber si è aggiudicata in 6.753 comuni di 16 Regioni.”

Nel caso di ulteriori aggiornamenti vi terremo aggiornati.