Home TIM Rete Fissa - Telecom Italia TIM: maggiori dettagli sulle rimodulazioni in vigore da Luglio

TIM: maggiori dettagli sulle rimodulazioni in vigore da Luglio

Ancora rimodulazioni in casa TIM per alcune offerte sulla linea fissa. Si va dalla riduzione di 1€, all’aumento di 2.50€ al mese. E in più nuovi costi di disattivazione e cambio gestore.

Come vi avevamo già detto qualche giorno fa in questo articolo, TIM ha comunicato nell’ultima fattura di Aprile 2018, un aumento di 2.50€ al mese a partire dal 1° Luglio 2018, per le offerte di rete fissa TIM Smart ADSL e Fibra ottica.

Oggi 21 Maggio 2018 TIM ha pubblicato sul proprio sito maggiori dettagli relativi alle rimodulazioni:

Come indicato nella tabella le offerte interessate dall’aumento di 2.5€ al mese sono:

  • Voce Senza Limiti
  • Tutto Senza Limiti
  • Tutto
  • Tutto Voce
  • TIM Smart
  • Smart
  • Internet Senza Limiti

Mentre a sorpresa, è prevista una riduzione di 1€ al mese per queste 3 offerte:

  • Tuttofibra
  • Tuttofibra Plus
  • Internetfibra

A tutti i clienti che decidono di rimanere con la propria offerta, subendo la rimodulazione, Tim ha riservato una serie di promozioni, tra le quali:

  • 5 Giga in regalo per la tua linea mobile TIM, per i clienti fisso e mobile;
  • Una SIM dati gratis con 1 Giga al mese: richiedendola in un negozio TIM dal 1 giugno 2018.

La variazione di prezzo viene giustificata dal gestore con queste parole:

La variazione delle condizioni economiche […] è dettata dalla necessità di consentire a TIM di continuare a fornire livelli di servizio in linea con le crescenti esigenze del mercato e di garantire i necessari investimenti sulle reti di nuova generazione.

Altre rimodulazioni, qui comunicate, sono invece previste per i costi di disattivazione linea e passaggio ad altro operatore, i quali saranno rispettivamente di 49€ e 35€.

In un altra nota TIM rende noto, che per quanto riguarda invece tutti i clienti coinvolti dalla precedente rimodulazione riguardante il passaggio alla fatturazione mensile da quella solare del 1° Aprile 2018, che hanno subito un aumento dell’8,6%, poi ridotto al 7,8% in seguito a provvedimento AGCM, potranno recedere senza costi o penali fino al 30 Giugno 2018.

Come al solito, in caso di variazioni nel contratto, sarà possibile da parte del cliente non accettare le rimodulazioni (ai sensi dell’art. 70, comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche) passando ad altro operatore o recedendo senza costi e penali, previa comunicazione a TIM entro il 30 Giugno 2018.

Ovviamente la modifica del contratto unilaterale da parte di TIM è perfettamente legale, ma questi aumenti che come al solito continuano a intaccare la ormai poca fiducia che i clienti ripongono nel proprio gestore.