TIM Fibra 200Mega & Technicolor DGA4130: le nostre prime impressioni

Sotto la nostra lente il Technicolor DGA4130 in accoppiata con la nuovissima Fibra 200Mega di TIM, come va? E’ un router valido?

Da qualche giorno TIM ha finalmente aperto le danze per la nuova Fibra FTTC fino a 200Mega e noi abbiamo subito richiesto l’upgrade gratuito ed abbiamo già ricevuto il nuovo Technicolor DGA4130, il modem/router che andrà a sostituire quelli attualmente in commercio, con supporto al profilo 35b utilizzato dalla nuova velocità 200Mega e compatibile con il futuro (non tanto lontano) profilo a 1000Mega in FTTH.

Hardware al TOP, ma il Software? Lo abbiamo utilizzato per un po’ e smanettato per bene, quest’ultima è un’operazione che richiede veramente poco tempo poichè le impostazioni a disposizione sono veramente poche, e la fluidità dei menu non ci è piaciuta proprio per nulla. Nonostante questo, il backend del nuovo Tecnicolor risulta essere piuttosto completo di informazioni, con tanti dettagli facilmente raggiungibili, spesso assenti su molti router. Allo stesso modo, tante cose anche banali sono mancanti, si pensi alla programmazione temporale del WiFi, oppure ad un Remote Managment del router.

Technicolor DGA4130

Ma dicevamo hardware al TOP, e infatti su molti aspetti non delude proprio da quel lato, gestisce piuttosto bene il routing di tanti dispositivi connessi, ha 2 USB 3.1 e non scada nemmeno tanto, ma ci sono dei lati negativi che ci hanno fatto storcere il naso e che ci auguriamo di vedere risolti con i prossimi aggiornamenti firmware:

  • WiFI: la copertura è ottima, anche superiore ad altri router ed in 5Ghz si ha una banda veramente notevole. Al contrario in 2,4Ghz lo abbiamo trovato assolutamente insufficiente! Prestazioni scadenti in ogni condizione, al piano di sotto ad esempio ci siamo ritrovati con una banda ridicola di appena 7 Mega. Collegando in cascata un altro router di TP-Link nella medesima posizione ed in 2,4Ghz ci ritroviamo una banda di ben 40 Mega. Una differenza non da poco!
  • Settaggio DNS molto nascosto/difficile: Opzione molto nascosta ed ad ogni modo insufficiente, permette di settare un solo server.
  • Visualizzazione ID Chiamante non funziona: Stiamo riscontrando problemi nel visualizzare l’ID chiamante nel nostro telefono. Nessun problema tra i log del router, con il “vecchio” Sercomm il problema non si è mai verificato.

Pareri finali? Non male, ma per come si pone, da TOP di gamma, ci aspettavamo MOLTO di più, sopratutto lato software. Sia chiaro, non è necessario utilizzare un router in cascata, sopratutto se il vostro uso è molto domestico o se intendete disattivare la banda 2,4Ghz. Noi abbiamo optato per un router in cascata, ne facciamo un utilizzo intenso, con tanti dispositivi in LAN sia cablata che Wireless, di cui tanti a 2,4Ghz.

Come va la Fibra 200Mega di TIM? Benissimo e promossa a pieni voti! C’è però una grossa precisazione da fare: siamo vicinissimi al cabinet da dove viene fornita la nostra linea in fibra ottica e questo ci avvantaggia tanto. Abbiamo una portante di ben 216Mega e uno speedtest che parla da solo:

fibra 200 tim

Questi invece i valori di linea rilevati. Da notare che l’SNR nel passaggio al profilo 35b è rimasto praticamente invariato rispetto alla 100 Mega:

fibra 200 tim

Aspettiamo i vostri feedback per capire nelle lunghe distanze gli effettivi vantaggi che regalerà questo nuovo profilo 35b, augurandoci che il gap con gli altri paesi Europei sulla velocità di connessione si azzeri quanto prima e sperando che il nuovo router di TIM migliori con i prossimi aggiornamenti, per adesso c’è da dirlo: brava TIM!

⚡️ Per non perdere una news, ricordatevi di seguirci su Telegram, riceverete una notifica ad ogni super offerta disponibile!