Home Altri operatori virtuali Spusu arriverà in Italia nel primo trimestre del 2020

Spusu arriverà in Italia nel primo trimestre del 2020

L’operatore austriaco Spusu ha confermato l’ingresso nel mercato della telefonia mobile in Italia per i primi mesi del 2020 con offerte convenienti e trasparenti

Nel primo trimestre del 2020 arriverà in Italia spusu, il nuovo operatore Full-MVNO della rete Wind Tre. L’operatore austriaco porrà le basi su tariffe convenienti e trasparenti oltre ad un efficiente e funzionale servizio clienti. La sede si spusu Italia sarà situata a Milano.

Karl Katzbauer e Christian T. Anton, che si occuperanno della gestione della società, si sono dichiarati altamente entusiasti dell’ingresso della compagnia in Italia. “Sappiamo che il nome del nostro marchio spusu assomiglia molto alla parola sposo in italiano. Con spusu il cliente non avrà vincoli, ma saremmo felici se i nostri clienti rimanessero con noi per tutta la vita”, ha poi scherzato Katzbauer.

spusu offrirà tariffe senza vincoli e senza alcun costo nascosto e svilupperà tutte le tecnologie per il funzionamento della telefonia in modo totalmente in-house. Le motivazioni di tale scelta le ha riportate Anton con le seguenti parole: “Usiamo una tecnologia creata e sviluppata dai nostri programmatori. Questa scelta ci offre due grandi vantaggi. Da un lato evitiamo concessioni costose, pertanto possiamo offrire ai nostri clienti prezzi più convenienti. Dall’altra parte, grazie alla nostra tecnologia personalizzata, siamo molto più protetti da attacchi informatici”.

Il servizio clienti, che è stato premiato svariate volte dai consumatori austriaci per la sua qualità ed efficienza, sarà uno dei focus del nuovo operatore. “Il nostro obiettivo è offrire ai nostri clienti italiani un’assistenza competente, una consulenza professionale e trattare il cliente come una persona e non come un numero”, spiega Katzbauer.

spusu ha inoltre diversi vantaggi a favore del consumatore. I dati che non sono stati utilizzati durante il mese corrente, vengono trasferiti al mese successivo come unità aggiuntive. L’operatore ha inoltre confermato la massima velocità possibile nella rete 4G (e in futuro prossimo anche 5G) senza alcun costo aggiuntivo per i clienti. L’operatore ha già avuto inoltre una lunga e ottima collaborazione con Drei in Austria, quindi non stupisce la scelta dell’operatore austriaco di affidarsi a Wind Tre per l’espansione in Italia.

spusu è stato lanciato a Vienna nel 2015 ed è uno dei operatori di telefonia mobile che sta crescendo più rapidamente in Austria. spusu Italia s.r.l. utilizzerà l’infrastruttura Wind Tre e sarà lanciato nel primo trimestre del 2020.