Home Aerei Ryanair, è caos: Antitrust dice NO ai bagagli a pagamento

Ryanair, è caos: Antitrust dice NO ai bagagli a pagamento

Tempi duri per Ryanair dopo il NO di Antitrust ai bagagli a pagamento a partire dal 1 Novembre 2018: colpita anche Wizz Air

Nella serata di ieri, l’Antitrust si è espressa contro Ryanair e Wizz Air circa le nuove policy sul bagaglio a mano a pagamento a partire da oggi: è stato dichiarato illegittimo poichè cosi facendo si falsifica il prezzo del biglietto. Ma Ryanair non ci sta e minaccia ricorsi.

ryanair

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm) ha quindi bloccato con effetto immediato le nuove policy sui bagagli a mano di Ryanair e Wizz Air. Le nuove regole prevedono il trasporto gratuito di una sola borsa piccola (insufficiente per tutti i normali effetti personali) da collocare nello spazio sotto ai sedili, utilizzando e vendendo così le cappelliere — dice l’Antitrust — come servizio extra. Mossa commerciale astuta che ha ridotto di oltre il 65% lo spazio disponibile per il trasporto del bagaglio a mano.

Ma come detto Ryanair non ci sta e dichiara al noto quotidiano “Il corriere della sera” che correrà presto in tribunale contro l’Antitrust, che ha sua volta respinge già in partenza qualsiasi difesa da parte del vettore Irlandese. Nessuna risposta invece per il momento da parte di Wizz Air. Ne vedremo delle belle.

Nel frattempo, simulando un acquisto sul sito Ryanair nulla è cambiato e si continua a far pagare il bagaglio a mano, ignorando di fatto le disposizioni che sono state fornite da Antitrust.

Non rimanere che attendere gli sviluppi e gli eventuali rimborsi agli utenti che nel frattempo, hanno già pagato.