Home WindTre Nuovi clienti 3? Non potete disattivare il “Ti ho cercato” prima di...

Nuovi clienti 3? Non potete disattivare il “Ti ho cercato” prima di 48h!

Volete disattivare il servizio “Ti ho cercato” di 3 ma ricevete l’errore Network Error? Probabilmente la vostra SIM è attiva da meno di 48 ore

Avete provato a disattivare il servizio Ti ho cercato di 3 e vi siete imbattuti nell’errore Network Error? Niente paura, pare essere un problema purtroppo comune a tutti i nuovi clienti con SIM attiva da meno di 48 ore. Proprio così, se attivate una nuova SIM del gestore prossimo alla fusione con Wind sarete praticamente costretti ad avere attivo il servizio per non perdere le chiamate a telefono spento o non raggiungibile per almeno 2 giorni, perchè se digitate la stringa *112# pensata appositamente per la disattivazione l’errore citato non tarderà a presentarsi all’appello.

network error 3 disattivazione ti ho cercato

Sinceramente non sappiamo dirvi se tale “limite” di rete sia una cosa legale o meno, seppur ci sembra abbastanza bizzarro ed imbarazzante che non si riesca a sistemare una lacuna simile in oltre un anno di tempo (abbiamo trovato vari post sulla pagina Facebook del gestore riguardo il problema). Vi consigliamo quindi di fare esplicita richiesta di non attivazione al negoziante del 3 Store stesso, se volete diventare nuovi clienti 3 Italia e non desiderate l’attivazione del servizio a pagamento Ti ho cercato oppure di attendere 48 ore e proseguire alla disattivazione.

Aggiornamento: come segnalato da vari negozianti 3 che ci hanno gentilmente contattato, in fase di attivazione è obbligatorio attivare il Ti ho Cercato, non è quindi possibile disattivare il servizio prima delle 48 ore in nessun modo!

Quanto cosa il servizio?

0,90 € al mese, essi vengono addebitati solo al primo evento (chiamata ricevuta a smartphone spento ad esempio) e attivano il servizio per un mese senza ulteriori addebiti. Per ulteriori informazioni al riguardo vi rimandiamo alla pagina dedicata, sul sito ufficiale di 3 Italia.

Ringraziamo Vincenzo per la segnalazione