Home Tim Nuova rimodulazione TIM: 1,99€ al mese sui piani base senza opzioni

Nuova rimodulazione TIM: 1,99€ al mese sui piani base senza opzioni

TIM rimodula ancora, adesso tocca a vecchi piani base senza offerta attiva che da fine febbraio costeranno 1,99€ al mese

Attenzione alle SIM usate a consumo con TIM, dal 27 Febbraio infatti il gestore ha predisposto una nuova rimodulazione che comporterà un costo mensile di 1,99€ al mese ai clienti che saranno informati in questi giorni tramite SMS.

La modifica unilaterale riguarderà solo i piani base delle SIM “più anziane” e senza nessuna offerta/opzione a pagamento attiva. Per cui niente paura per tutti gli altri utenti. Inoltre, TIM afferma che concederà delle vantaggiose offerte da attivare per evitare il costo mensile “a vuoto” del piano tariffario.

I Clienti TIM interessati da tale novità sono informati con una campagna comunicazionale mirata tramite:

  • SMS con invii effettuati a partire dal 27 gennaio 2020;
  • IVR dedicato con la predisposizione del numero gratuito 409168;
  • WEB con un’informativa pubblicata nella pagina “Per i Consumatori – comunicazioni importanti”, cliccando nella sezione mobile “News e Modifiche contrattuali”;
  • Servizio Clienti 119 i cui gli addetti alla risposta sono a disposizione per fornire tutte le informazioni di dettaglio personalizzate.
Modalità per esercitare il Diritto di Recesso ai sensi dell’art. 70, comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche
Qualora i clienti interessati non intendessero accettare le modifiche delle condizioni contrattuali sopra descritte, ai sensi dell’art. 70, comma 4 del Codice delleComunicazioni Elettroniche, possono recedere dal contratto o passare ad altro operatore, senza penali né costi di disattivazione, dandone comunicazione entro il giorno antecedente la data di avvio della modifica contrattuale, comunicata nel testo SMS inviatoal cliente con almeno 30 giorni di preavviso, secondo le modalità di seguito indicate.
Per esercitare il diritto di recesso cessando la linea mobile, il Cliente potrà compilare direttamente on line il “Modulo di richiesta cessazione ed autocertificazione di possesso linea”. In alternativa, è possibile scaricare, stampare e compilare lo stesso modulo, ed inviarloall’indirizzo indicato nello stesso o tramite PEC all’indirizzo [email protected], allegando copia della documentazione richiesta, oppure recarsi presso i Negozi TIM (per trovare il Negozio TIM più vicino a te, vai su tim.it/negozi-tim) o chiamando il 119. Il suddetto modulo può aiutare il cliente a gestire la richiesta di recesso, ma è sempre possibile inviare, in alternativa, una comunicazione scritta in forma libera, che dovrà, tuttavia, contenere i medesimi dati, essendo gli stessi necessariall’espletamento della richiesta. Si ricorda che, in caso il cliente scelga di cessare la linea mobile, perderà definitivamente il relativo numero di telefono.
Il Servizio Clienti 119 è sempre a disposizione per fornire tutte le informazioni necessarie sulle modalità di esercizio del diritto di recesso e per aiutare i clientinella compilazione della relativa comunicazione.

Pagina ufficiale


📱 Cerchi la tariffa perfetta per il tuo smartphone? O preferisci scoprire le migliori offerte Fibra? 👨‍💻

📰 Seguici su Telegram e su Google News per non perderti un articolo a tema risparmio.

Articolo precedenteBanda Ultra Larga nelle aree grigie: entro l’estate il bando per l’estensione
Articolo successivoVodafone il miglior operatore del 2019, bene Iliad: lo studio di nPerf
Fondatore di questo sito, appassionato di tecnologia e "malato" di smartphone e telecomunicazioni da sempre. Classe 1992, mi piace scrivere, esporre le mie idee, confrontarmi e il giusto mix tra tutto questo equivale a Tariffando