Home Fastweb - Rete Fissa Fastweb: risultati eccellenti nel 2019, ora si punta al 5G

Fastweb: risultati eccellenti nel 2019, ora si punta al 5G

Fastweb chiude il 2019 con risultati molto positivi e annuncia un 2020 molto interessante, puntando principalmente al 5G

Fastweb cresce di anno in anno, con clienti e margini in aumento per il 26esimo trimestre consecutivo. I risultati del 2019 confermano il posizionamento unico di Fastweb: si tratta della sola società nel settore a livello nazionale ed europeo a crescere negli ultimi 5 anni.

Al 31 dicembre 2019 la base clienti sulla rete fissa di Fastweb ha raggiunto 2.637.000 unità, con un aumento del 3,5% (+90.000 nuove unità) rispetto all’anno precedente.

Sempre al 31 dicembre, i ricavi totali di Fastweb si sono attestati a 2.218 milioni di euro, in crescita del 5,4% rispetto agli 2.104 milioni di euro registrati al 31 dicembre 2018.  L’EBITDA complessivo ha raggiunto 750 milioni di euro, +5% su base confrontabile rispetto al 2018. Evoluzione estremamente positiva anche della generazione di cassa (calcolata come “EbitdaaL – Capex”), che si attesta a 101 milioni di Euro, con un incremento di ben 25 milioni rispetto al 2018 (89 milioni, considerando gli investimenti

Fastweb si conferma anche nel 2019 leader per gli investimenti – che sfiorano i 600 milioni di euro, pari al 27% dei ricavi – destinati prioritariamente allo sviluppo della copertura ultrabroadband attraverso uno dei più vasti roll-out combinati di reti fisse e mobili a livello europeo (FTTx, 5G Mobile, 5G FWA).

In particolare, grazie al recente accordo con Linkem  che consentirà di accelerare il roll-out e di ottimizzare le prestazioni della nuova rete 5G Fixed Wireless Access,  il numero di famiglie e imprese raggiunte da collegamenti fino a 1 Gigabit al secondo su rete Fastweb passerà dagli attuali 8 milioni di abitazioni (raggiunti già oggi dalla rete proprietaria FTTX), a 16 milioni entro fine 2023, con un anno di anticipo rispetto ai precedenti annunci. Il lancio dei nuovi servizi FWA è previsto per il terzo trimestre del 2020.

Per quanto riguarda, invece, il 5G mobile, a valle dell’accordo con WindTre siglato lo scorso giugno e l’ottenimento dell’autorizzazione di MNO che formalizza l’ingresso di Fastweb nel mercato come operatore infrastrutturato,  il co-investimento per la realizzazione di una rete 5G a livello nazionale è entrato nella fase operativa di pianificazione e di deployment con il lancio dei primi servizi mobili 5G atteso attorno alla metà del 2020.