Fastweb: nuovi e vecchi clienti senza distinzione

Fastweb: nuovi e vecchi clienti senza distinzione

Rivoluzione in casa Fastweb. Il gestore lancia la seconda fase della sua strategia per fidelizzare i propri clienti rendendoli uguali nelle offerte

[wp_ad_camp_1]

Fastweb presenta la seconda tappa di #nientecomeprima e annuncia importanti novità volte a rinnovare il patto di fiducia e di trasparenza con i propri clienti, che da oggi potranno, senza costi aggiuntivi, cambiare piano tariffario.

Dopo la prima rivoluzione presentata a maggio, riguardante le offerte mobile, che prevedeva l’eliminazione di tutte le incertezze legate a costi nascosti e a vincoli contrattuali (ve ne avevamo parlato qui) e dopo l’ultimo rivoluzionario cambio di rotta per le offerte fisse, ritornando alla tariffazione a 30 giorni (ve ne abbiamo parlato qui), Fastweb introduce oggi la seconda tappa di #nientecomeprima annunciando grandi novità. Infatti l’operatore decide di invertire l’ormai consolidata tendenza, comune alla maggior parte dei gestori, di avvantaggiare i nuovi clienti, tramite anche le famose promozioni winback, trascurando tutti i vecchi clienti.

Alberto Calcagno, amministratore delegato di Fastweb dichiara:

“L’innovazione e la spinta al cambiamento sono il nostro tratto distintivo da sempre. A maggio abbiamo imboccato la strada della totale trasparenza per le nostre offerte mobili e su questa vogliamo continuare. A fronte di un mercato mobile in cui i costi nascosti, secondo una recente inchiesta giornalistica, ammontano a circa 2 miliardi, pari cioè a circa il 15% del settore, noi rispondiamo con tariffe chiare e semplici eliminando ogni extra costo. E sul fisso abbiamo detto basta alle promo e ai prezzi che lievitano alla fine del periodo. Ma non vogliamo fermarci qui. Con la seconda tappa di #nientecomeprima compiamo un ulteriore passo verso ciò che gli italiani chiedono a gran voce, ovvero sanare una fastidiosa consuetudine consolidata nel mercato mobile che fino a oggi vede fortemente penalizzati i già clienti rispetto ai nuovi limitando le offerte migliori a chi proviene da altri operatori mentre noi vogliamo renderle accessibili a tutti e sempre senza costi, vincoli o penali. Andremo avanti in questa direzione sia sul fisso che sul mobile anche nel 2018 arricchendo di nuovi capitoli la nostra strategia”.

 

A partire da lunedì 20 Novembre, tutti i clienti Fastweb mobile saranno liberi di aderire alle nuove offerte del portafoglio mobile in modo veloce, ma soprattutto gratuito. Quindi tutti i già clienti potranno sottoscrivere una qualunque offerta per il mobile senza costi di ingresso, di uscita o di cambio piano.

Considerando l’attuale mercato italiano, che prevede costi di cambio piano che possono toccare anche i 20€, quella introdotta dal gestore sembra proprio una rivoluzione, che speriamo faccia da traino per tutti i concorrenti. Come prevedibile infatti, secondo un’indagine condotta da Reputation Institute (leader mondiale nella misurazione e consulenza sulla reputazione di oltre 7mila aziende) per il mercato Telco in Italia, l’81% degli italiani pensa che le offerte mobili più convenienti siano riservate ai nuovi clienti.

Ma le novità non finiscono qua. Infatti, Fastweb spinge anche sulla convergenza incrementando i giga, che da 6 passano a 8GB, nella sua offerta di punta, cioè la FREEDOM, che offre inoltre minuti ed SMS illimitati a 9.95 euro per coloro che hanno già Fastweb a casa o che vogliono sottoscriverla. Rimane inoltre immutata la possibilità di avere giga illimitati attraverso gli hot spot WOW-FI, l’innovativo servizio di wi-fi condiviso tra la Community dei clienti che oggi è disponibile in più di 800 Comuni d’Italia, per navigare in mobilità senza limiti e senza consumare i Giga inclusi nel proprio abbonamento.

Anche sul mercato del fisso vengono mantenute tutte le promesse. Mercato nel quale Fastweb è stata la prima compagnia in Italia ad introdurre la logica del prezzo che non cambia alla fine del periodo promozionale con tre offerte chiare e trasparenti, Internet, Internet+Voce, Internet+Voce+Mobile. Come per il mobile, anche per le offerte fisse i costi aggiuntivi per i servizi telefonici supplementari, come la segreteria o il trasferimento di chiamata, sono già inclusi nel prezzo finale, senza ulteriori addebiti.

Insomma, una ventata di novità che fanno muovere il mercato e che hanno come obiettivo quello di fidelizzare i clienti rendendoli uguali nelle offerte. Finalmente, dopo la guerra delle winback, qualcosa di nuovo che speriamo sia capace di far da volano per tutti gli altri gestori. È arrivato il momento di occuparsi dei già clienti.

[wp_ad_camp_1]

Tariffando.it
Logo