Wind e 3 Italia: Fusione imminente!

Wind e 3 Italia: Fusione imminente!

Wind e 3 Italia sembrano aver raggiunto l’accordo per la fusione che risulta così sempre più vicina: mancano meno di 3 mesi

La notizia della possibile fusione tra Wind e 3 Italia sta interessando tutto il mondo delle telecomunicazioni. Cerchiamo di capire meglio com’è la situazione:

wind e 3 italia

Wind e 3 Italia confermano che la strada per unire le due società è stata spianata e sembra esserci un concreto interessamento da entrambe le parti. C’è l’intesa dunque tra il tycoon cinese Li Ka-shing, patron della Hutchison Whampoa che controlla 3 Italia, e la Wind di VimpelCom sul futuro assetto manageriale delle attività italiane.

[wp_ad_camp_2]

A riportare la notizia è l’agenzia USA Bloomberg. L’effetto della possibile unione di Wind e 3 Italia ha avuto immediate ripercussioni sul mercato con un fermento del comparto di telecomunicazioni che spinge al rialzo Telecom Italia, messa in discussione nelle ultime vicende della fibra con l’Enel come vi abbiamo parlato in questo articolo qualche giorno fa. L’uomo che dovrebbe guidare la nuova società sembra essere stato designato: Maximo Ibarra, il numero uno di Wind. Il manager 46enne sembra aver vinto la corsa con Vincenzo Novari, l’omologo di 3 Italia, al quale dovrebbe comunque andare un posto nel consiglio di amministrazione e un ruolo di ‘supervisione’ dell’attività in Italia per conto di Li Ka-shing. L’integrazione di Wind e 3 Italia ridurrebbe da quattro a tre gli operatori mobili in Italia, allentando la pressione competitiva e accelerando la fine di una lunga guerra dei prezzi. Il mercato si dividerebbe infatti tra la nuova realtà, TIM e Vodafone. Nessun dettaglio sul nuovo nome della futura società.

[wp_ad_camp_2][wp_ad_camp_2]

L’accordo dovrebbe essere concluso entro tre mesi, quindi siamo ormai agli sgoccioli. Anche se tutto è ancora incerto come tengono a precisare entrambe la parti, l’unione sembra ormai una possibilità molto più che concreta. Staremo pertanto a vedere in questi mesi come si evolverà la situazione e non mancheremo di tenervi aggiornati.

Tariffando.it
Logo