Home Grandi Offerte Via libera agli incentivi auto elettriche e ibride: ecco come ottenerli

Via libera agli incentivi auto elettriche e ibride: ecco come ottenerli

Finalmente sono arrivati gli incentivi per le auto elettriche e ibride: da oggi è ufficialmente possibile ottenere fino a 5000€ di contributo per l’acquisto di una nuova auto elettrica, ibrida o a basse emissioni

Vi avevamo già parlato negli  scorsi mesi del provvedimento previsto dal Governo per incentivare l’acquisto di auto elettriche e ibride, ma da oggi 16 maggio 2022, è ufficiale il via libera agli incentivi. Il presidente del Consiglio  Mario Draghi ha firmato il dpcm per stanziare quasi due miliardi di euro in tre anni per l’acquisto di auto e moto elettriche, ibride, e a basse emissioni. A partire da oggi, grazie a questi incentivi potete ottenere sull’acquisto di una nuova auto fino a 5000€ di contributo.

incentivi auto usate

Gli incentivi sono previsti per l’acquisto di un veicolo appartenente a queste categorie:

  • per acquisto di veicoli categoria M1 con emissioni CO2 da 0 a 20 g/km (auto elettriche) con un prezzo fino a 35.000 euro. Per questi veicoli è possibile richiedere un contributo di 3.000 euro (a cui si potranno aggiungere  2.000 euro rottamando un’auto omologata Euro 4 o inferiore).
  • per acquisto di veicoli categoria M1 con emissioni CO2 da 21 a 60 g/km (auto ibride plug-in) con un prezzo fino a 45.000 euro. Per questi veicoli è possibile richiedere un contributo di 2.000 euro (a cui si potranno aggiungere 2.000 euro rottamando un’auto omologata Euro 4 o inferiore).
  • per acquisto di veicoli categoria M1 con emissioni CO2 da 61 a 135 g/km (endotermiche a basse emissioni) con un prezzo fino a 35.000 euro. Per questi veicoli è possibile richiedere un contributo di 2.000 euro solo rottamando un’auto omologata Euro 4 o inferiore.
  • per acquisto di ciclomotori e motocicli elettrici e ibridi (categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e ed L7). Per questi veicoli è possibile richiedere un contributo del 30% del prezzo di acquisto fino ad un massimo di 3.000 euro e del 40% fino ad un massimo di 4000 euro con rottamazione di una moto omologata Euro 3 o inferiore.
  • per acquisto di ciclomotori e motocicli termici nuovi (categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e ed L7). A fronte di uno sconto del venditore del 5%, per questi veicoli è possibile richiedere un contributo del 40% del prezzo di acquisto fino ad un massimo di 2500 euro con rottamazione.

A chi spettano questi incentivi?

Gli incentivi saranno concessi soltanto alle persone fisiche mentre una piccola parte dei fondi sarà destinata alle società di car sharing per l’acquisto di veicoli elettrici, ibridi e plug-in. Previsti inoltre  contributi alle piccole e medie imprese ma solo per l’acquisto di veicoli commerciali nuovi elettrici con la rottamazione di un veicolo omologato in una classe inferiore ad Euro 4.

 


📱 Cerchi la tariffa perfetta per il tuo smartphone? O preferisci scoprire le migliori offerte Fibra? 👨‍💻

📰 Seguici su Telegram e su Google News per non perderti un articolo a tema risparmio.

Articolo precedenteIliad, per l’Istituto Tedesco di Qualità e Finanza continua ad essere il primo in Italia
Articolo successivoeBay: sconti FOLLI con gli edays: iPhone 13 a 600€, MacBook Air M1 a 800€ e tanto altro