Home WindTre Tre: ecco come si adegua dopo la nota dell’ Antitrust

Tre: ecco come si adegua dopo la nota dell’ Antitrust

Tre si adegua alla nota dell’ Antitrust: gli aumenti scendono all’ 8,3%, ma aumentano le soglie del 10% – A Maggio i rimborsi

Ultimamente abbiamo sentito spesso parlare di rimodulazioni dai vari operatori in risposta alla nota dell’ Antitrust, che ha imposto ai gestori di non fare cartello e di definire in modo autonomo la propria offerta. Cosa succede in casa Tre?

wind tre rimodulazioni

La variazione del costo nominale passerà da +8,6% precedentemente comunicato alla minore percentuale dell’8,3%, ma questo solo in caso di ricezione di uno specifico SMS relativo all’opzione che prima della modifica si rinnovava ogni 28 giorni. Questo cambiamento porterà ad una modifica della spesa annuale che di conseguenza verrà diminuita. A partire dal 16 aprile 2018 se l’opzione si è rinnovata tra il 24 Marzo e il 15 Aprile verrà restituito automaticamente la differenza di quanto addebitato in eccesso direttamente sul credito telefonico. Non sono tuttavia indicate in maniera specifica le tempistiche che riguardano questi addebiti ma leggiamo in un comunicato ufficiale di Wind Tre che “A partire dal mese di maggio inizierà la procedura di rimborso. Stiamo lavorando per gestire tutti i clienti nel più breve tempo possibile e compatibilmente con i vincoli tecnici dei nostri sistemi.”. E’ confermato invece l’incremento del 10% di minuti, SMS e Giga.. E’ confermato invece l’incremento del 10% di minuti, SMS e Giga.

L’SMS che i clienti dovrebbero ricevere dovrebbe essere della seguente tipologia:

Ciao Mario Rossi, l’sms che hai ricevuto ha lo scopo di informarti che per la tuaopzione, addebitata ogni 28 giorni prima della modifica, la variazione del costonominale passerà da +8,6% precedentemente annunciato, alla minorepercentuale dell’8,3%. La tua spesa annuale di conseguenza diminuisce. Tale variazione sarà introdotta a partire dal 16 aprile 2018, per i rinnovi dal 24 Marzo al 15 aprile sarà pertanto prevista la restituzione automatica sul credito telefonico di quanto addebitato in eccesso, nel minor tempo possibile. (se il cliente chiede comunicare che è a partire da maggio) Ti confermiamo invece che l’eventuale incremento del 10% di minuti, SMS e GIGA resta valido. Tutte le informazioni sono state pubblicate sul nostro sito, www.tre.it/avvisi.

In conclusione gli unici prodotti che subiranno altre variazioni rispetto a quanto già comunicato sono le opzioni che prima del rinnovo su base mensile erano a 28 giorni. Tuttavia anche in questo caso l’eventuale variazione verrà comunicata nei prossimi giorni via SMS.

Per qualsiasi ulteriore informazione vi invitiamo a visitare il sito ufficiale.