TIM, Vodafone, Wind Tre e Fastweb: ennesima diffida da AGCOM

TIM, Vodafone, Wind Tre e Fastweb diffidate nuovamente da AGCOM: il motivo? Ancora irrisolta la questione dei rinnovi ogni 28 giorni e le soluzioni creative dei gestori

Il tutto inizia ad essere quasi comico: TIM, Vodafone, Wind Tre e Fastweb collezionano ancora diffide da AGCOM sulla questione rinnovi ogni 28 giorni. Problema quindi tutt’altro che risolto e di cui parleremo probabilmente ancora per molto.

Cosa è successo? In parole molto semplici, AGCOM contesta ai 4 gestori la violazione della normativa 121/17/CONS, ovvero il continuare ad emettere fatture ogni 28 giorni dopo la data del 23 Giugno 2017, e diffida i gestori chiedendo di rimborsare gli utenti dei giorni in più pagati per “colpa” della fatturazione ogni 4 settimane, il tutto già nella prossima fattura utile.

La decisione non è però esecutiva e i presente atti potranno essere impugnati davanti al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio entro 60 giorni dalla notifica degli stessi ai vari gestori, cosa che accadrà con molta probabilità. E quindi, dimenticatevi i rimborsi, almeno per adesso.

Ai seguenti link, trovate le 4 diffide emesse da AGCOM ai gestori:

Delibera n. 112/18/CONS   Delibera n. 113/18/CONS   Delibera n. 114/18/CONS   Delibera n. 115/18/CONS

⚡️ Per non perdere una news, ricordatevi di seguirci su Telegram, riceverete una notifica ad ogni super offerta disponibile!