Home Tim Tim per la didattica a distanza: siglati accordi con le Università italiane

Tim per la didattica a distanza: siglati accordi con le Università italiane

200 mila Sim e modem verranno ceduti agli studenti di oltre 20 atenei italiani, ecco chi aderisce e le condizioni

Alla luce dei nuovi provvedimenti contenuti nell’ultimo DPCM, che limita gli spostamenti degli studenti, Tim scende nuovamente in campo per sostenere studenti e relative famiglie in questo momento così delicato e permettere loro di seguire i corsi di studio e sostenere gli esami.
Il progetto prevede il rilascio di 200 mila Sim e altrettanti modem WiFi, che prevedono un piano dati abbinato differenziato grazie al quale sarà possibile fruire, a titolo gratuito, di una connessione ad Internet sempre disponibile ed efficiente.

Proprio a causa delle limitazioni adottate per combattere l’emergenza da Covid-19, Tim ha dichiarato che le Sim e i modem potranno essere ritirati presso tutti i punti vendita Tim aderenti all’iniziativa su tutto il territorio nazionale o essere comodamente spediti presso il proprio domicilio, in Italia e in tutta Europa.

I beneficiari idonei ad ottenere Sim e modem verranno selezionati sulla base del reddito e della regolarità del corso di studi – ciò a dire che solo chi è regolarmente in corso può fare richiesta.

Le Università che aderiscono al progetto sono le seguenti: Università del Piemonte Orientale, Università degli Studi di Torino, Università di Genova, Università degli Studi dell’Insubria, Università degli Studi di Pavia, Università degli Studi di Padova, Università Iuav di Venezia, Università degli Studi di Udine, Università degli Studi di Ferrara, Università degli Studi di Parma, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Università di Bologna, Università degli Studi di Firenze, Sapienza Università di Roma, Università degli Studi del Sannio, Università degli Studi di Salerno, Università della Basilicata, Università della Calabria, Università degli Studi Magna Graecia di Catanzaro e Università degli Studi di Palermo. All’iniziativa aderiscono inoltre l’Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Basilicata e la Fondazione Università Magna Graecia di Catanzaro.

L’iniziativa conferma l’impegno di TIM a sostegno del Paese in questo momento delicato e, in particolare, del mondo accademico e della ricerca. TIM da tempo ha avviato importanti progetti e collaborazioni con le principali Università con lo scopo di sostenere la ricerca tecnologica e di nuovi talenti. Al fianco di circa 30 partner d’eccellenza, inoltre, TIM promuove lo sviluppo della cultura e delle competenze digitali attraverso il programma Operazione Risorgimento Digitale con l’obiettivo di colmare il digital divide nella società.