Home Vodafone Tethering Vodafone gratis

Tethering Vodafone gratis

Il rete circola un metodo per sfuggire ai rincari della funzione Tethering / Hotspot di Vodafone: funziona ma viola le condizioni d’uso

Vodafone dal 23 Giugno 2015 rincarerà le connessioni dati a consumo e l’hotspot, esso costerà infatti ben 6€ al giorno per 1 GB di traffico dati, ma di questo ve ne abbiamo già parlato in anteprima, prima anche di media ben più consolidati di Tariffando, in questo articolo. Riguardo il Tethering, circola però da molto tempo in rete una semplice modifica che consente di sfruttarlo in modo gratuito (a patto di avere una promozione per navigare sul cellulare, dai cui verranno scalati i dati utilizzati) tale funzione: il procedimento funziona e consiste nel cambiare semplicemente APN, ma è ai limiti della legalità. Viola infatti le condizioni di corretto uso imposte da Vodafone, che potrebbe disattivare la SIM per abuso.

Su Android la procedura per il Tethering gratuito con Vodafone, risulta essere veramente semplice:

  • Basta accedere alle impostazioni dello smartphone ed entrare nel menu “Altre reti” successivamente su “Reti Mobili” e infine”Profili”.
  • Basterà modificare l’APN “web.omnitel.it” dedicato al Tethering con “mobile.vodafone.it” e infine salvare le modifiche.
  • Dopo il riavvio dello smartphone, il traffico dati utilizzato per il Tethering sarà scalato direttamente dal bundle dell’ offerta per smartphone.

Su Windows Phone, la procedura è simile a quella per Android:

  • Anche qui è necessario cambiare l’APN in “mobile.vodafone.it” e riavviare per usufruire del Tethering gratuito
  • Sul sito di Microsoft trovate tutti i passaggi per eseguire queste operazioni

Su iPhone la situazione è più complessa, in quanto la modifica degli APN è bloccata:

  • Non è quindi facilmente possibile modificare gli APN direttamente dallo smartphone: è necessario il Jailbreak o seguire una procedura discretamente complessa, che non tratteremo in questo articolo in quanto potrebbe essere dannosa per il vostro iPhone. Se volete approfondire l’argomento vi rimandiamo a questo articolo se avete il Jailbreak sul vostro iPhone, oppure a questo se avete un iPhone come Apple l’ha fatto.

Come già vi abbiamo detto in apertura, tale procedura che circola in rete non è il massimo della legalità ed è rischiosa per la vostra SIM, noi non abbiamo testato queste procedure, che vi descriviamo sinteticamente per dovere di cronaca, ma dovrebbero funzionare perfettamente. Ovviamente non ci prendiamo alcuna responsabilità in merito, è tutto a rischio e pericolo vostro.