Home Editoriale Coronavirus, disinformazione e prezzi “stellari” su Amazon: facciamo chiarezza!

Coronavirus, disinformazione e prezzi “stellari” su Amazon: facciamo chiarezza!

Sul Coronavirus tanta disinformazione, molti media ci stanno marciando su: ma perchè l’Amuchina  costa come oro su Amazon?

Nonostante il nostro tema principale sia il risparmio, crediamo sia giusto fare un po’ d’informazione corretta nei limiti delle nostre competenze (non siamo dei virologi ed è quindi giusto “abbassare i toni”) visto che nelle ultime ore si sta dicendo di tutto e di più e visto che l’argomento è parecchio scottante ed importante: parliamo del COVID-19, l’ormai famoso Coronavirus.

coronavirus

Inutile negarlo, in Italia qualcosa, probabilmente, non è andata come sarebbe dovuta andare aldilà del singolo caso o della “sfortuna” che possa aver influito o meno. Siamo infatti (al momento in cui scriviamo l’articolo) il 3° paese nel mondo per numero di infetti e il 1° in Europa (157 contagiati e 3 decessi alle 21:30 del 23/02), sopra di noi solo la Cina (dove tutto nacque) e la Corea del Sud non troppo distante dai nostri numeri. Nonostante questo, non dobbiamo spaventarci perchè come detto e ripetuto dagli esperti siamo davanti ad un virus che porta a conseguenze nefaste con una percentuale molto bassa e comunque in soggetti con patologie pregresse e/o età elevata. Ma allora perchè se ne parla tanto? Sicuramente è un virus molto infettivo, sicuramente è corretto rispettare le basilari norme igieniche con maggiore attenzione e sicuramente è importante informare la cittadinanza per diminuire ogni possibile “epidemia”

Per fare un esempio “ignorante”, se ci pensate, la vità è un rischio ogni giorno: se andiamo a lavoro in auto stiamo rischiando più di chi ha contratto il Coronavirus, basta andare a guardare i numeri degli incidenti mortali in Italia. Quindi, niente panico e non rechiamoci inutilmente in posti affollati: non siamo in guerra e non serve svuotare i supermercati, anzi, accalcarsi in coda potrebbe essere pure peggio.

Informatevi nei siti ufficiali, come quello del Ministero della Salute Italiano, oppure utilizzate mezzi d’informazione con cautela: tra le nostre fonti preferite per qualità c’è sicuramente l’agenzia Ansa.it – In caso di necessità mai andare in Ospedale, ma chiamare il 1500 oppure, il 112.

coronavirus

Ma torniamo ad un argomento più prossimo al nostro sito: Amazon – oggi preso d’assalto da chi fa scorte (inutili?) di Amuchina e criticatissimo dai media per i prezzi molto elevati: cosa c’è di vero? Conoscendo la nostra utenza in molti sapranno la risposta, ma andiamo comunque a spiegare il tutto: Amazon, vende i suoi prodotti direttamente (indicati con dicitura “venduto e spedito da Amazon”), mette a disposizione la sua logistica (venduto da terzo e spedito da Amazon) oppure funge anche da marketplace per venditori terzi. L’amuchina, le mascherine e prodotto similari, venduti e spediti da Amazon sono sempre rimasti al loro prezzo originario e si sono esauriti ben in fretta. Restano quindi i prodotti gestiti e venduti da venditori terzi, esterni ad Amazon, che purtroppo, per puro sciacallaggio stanno aumentando i prezzi a dismisura approfittandosi del panico.

Inutile dirvi ulteriormente, quindi, di non acquistare nulla a prezzi folli e di mantenere la calma: non serve. Non vogliamo sottovalutare il problema, che inizia ad essere serio nonostante come detto i tassi di mortalità siano bassi, ma il panico genera confusione, scelte errate e inconsapevolezza: vi lasciamo quindi qualche link utile da consultare e ci auguriamo di esservi stati utili.

Link utili: