Home Recensioni Aukey DR-H2 Dashcam 1080p: la nostra recensione

Aukey DR-H2 Dashcam 1080p: la nostra recensione

Aukey DR-H2 è una dashcam con risoluzione 1080p, si posizione facilmente in auto, ha un prezzo accessibile ed una buona qualità video. Scarsi audio e app per la gestione via WiFi

Abbiamo provato Aukey DR-H2, una dashcam abbastanza economica con qualità di registrazione Full HD: si posiziona nel parabrezza dei veicoli ed è subito pronta a registrare quello che succede davanti a noi, la qualità video è ottima anche con poca luce, l’audio è invece parecchio disturbato. La connessione WiFi è utile per impostare i parametri della telecamera, l’app è invece un disastro, funziona bene, ma la grafica è “medievale”.

CONFEZIONE La confezione è una classica scatolina in cartone che contiene:

  • Dashcam AUKEY DR-H2
  • Cavo per il collegamento fisso alla vettura
  • Cavo per collegamento accendisigari con porta USB
  • Adesivi e supporti vari
  • Manuale in Italiano

COSTRUZIONE La AUKEY DR-H2 è ben realizzata e robusta, l’obiettivo ruotabile garantisce ampia flessibilità nel fissaggio, che avviene tramite un adesivo 3M molto forte applicato già su una basetta removibile: potete quindi togliere la dashcam senza staccare ogni volta l’adesivo.

Il collegamente elettrico può avvenire sia con cavo accendisigari, basta collegarlo e parte la registrazione, ma dovrete fare i conti con la perdita delle impostazioni ogni volta che spegnerete la vettura. Oppure con collegamento nell’impianto della vettura, qui si trova un cavo che va connesso sempre a +12V per mantenere la memoria, e un cavo da mettere in sottochiave per dare il via alla registrazione a motore acceso. Se non ci avete capito nulla, l’elettrauto o la presa accendisigari sono la scelta più saggia.

FUNZIONAMENTO La qualità video, come potete visionare dalla nostra recensione è molto buona e nitida pure in condizioni di scarsa illuminazione, l’ audio è invece purtroppo poco nitido. Di questo prodotto ne abbiamo apprezzato la semplicità ed immediatezza d’uso, non ci sono invece piaciuti alcuni aspetti:

  • Consuma alla massima risoluzione ben 80 MB al minuto, troppi!
  • Crea un file nuovo ogni minuto: ci si ritrova con una miriade di file spezzettati, e non ne abbiamo proprio capito il senso
  • L’app ha una grafica medievale, c’è però da dire che assolve al suo compito senza alcun problema.

Insomma un prodotto che non costa troppo, con qualche pecca ampiamente superabile, ideale per chi vuole evitare problemi assicurativi, o vuole cogliere l’attimo.

[amazonbox id=B01B6AOBOS tag2=y]

Articolo precedenteVodafone: 90% di sconto su molte app Android!
Articolo successivoVodafone Xone chiude: che peccato!
Fondatore di questo sito, appassionato di tecnologia e "malato" di smartphone e telecomunicazioni da sempre. Classe 1992, mi piace scrivere, esporre le mie idee, confrontarmi e il giusto mix tra tutto questo equivale a Tariffando