Portale unico dei fallimenti in arrivo in Italia in primavera

Gestito dal Ministero della Giustizia, nasce il portare unico dei fallimenti imposto dall’Europa

Un’asta giudiziaria è una particolare attività processuale attraverso la quale è proposta la vendita forzata di uno o più beni mobili o immobili di proprietà del fallito a seguito di un’esecuzione immobiliare o di un fallimento, al fine di ottenere una liquidità con la quale soddisfare i creditori intervenuti nel processo. Solitamente questa pratica si tiene presso l’ufficio aste giudiziarie dei tribunali, ma grazie alle nuove disposizioni Europee alle quali anche l’Italia si è dovuta adattare, presto sarà disponibile un portale online, gestito direttamente dal Ministero della Giustizia, nel quale tutti avranno la possibilità di concorrere ad un bene messo appunto all’asta.

Di preciso ancora non sono ben chiare le modalità mediante le quali si potranno effettuare acquisti, ma di certo l’idea è più che interessante anche in ottica di “tornaconto economico”. Volendo dare qualche numero infatti in questi ultimi anni, a causa della crisi, sono stati sottoposti a procedimento esecutivo ben 80 miliardi di euro in beni. La massa creditoria coinvolta è immane: ben 200 miliardi di euro.

Lo stesso capo di gabinetto del ministero, Giovanni Melillo, di fatti afferma: «Con il Portale delle vendite e con il Registro pubblico dei creditori rimetteremo in movimento cifre imponenti».  Nascerà, quindi, un mercato trasparente di servizi proposti a procedure giudiziarie.

In conclusione quindi, ognuno avrà la possibilità di visitare il sito in maniera facile e veloce, dare un’occhiata ai beni offerti dalle aste giudiziarie e decidere se parteciparvi o meno.

Via | Gizblog

⚡️ Per non perdere una news, ricordatevi di seguirci su Telegram, riceverete una notifica ad ogni super offerta disponibile!