Home Recensioni Archeer visore VR: la nostra recensione

Archeer visore VR: la nostra recensione

Siete pronti per vivere un’esperienza al limite della realtà e catapultarvi in un’altra dimensione utilizzando un semplicissimo accessorio per il vostro cellulare? Scopriamo il visore VR di Archeer

La visione della realtà aumentata è un’esperienza che ci lascia a bocca aperta e che, volenti o nolenti dobbiamo accettare poichè è, ormai, entrata nella nostra vita quotidiana e non possiamo fare finta di niente.

[amazonbox id=B01C89XH32]

CONFEZIONE – Il box all’interno del quale questo visore VR è incluso, è fatto di cartone ecologico e con un piccolo disegno sul fronte. Aprendolo troviamo:

  • Visore VR Archeer
  • Salviettine monouso n.2
  • Panno per pulizia lenti
  • Istruzioni

COSTRUZIONE – Il visore VR sembra ben realizzato: è interamente costruito in plastica, molto leggero e facile da utilizzare. È dotato di una banda elastica che può essere regolata adattandosi perfettamente alle varie dimensioni del nostro capo. Il rivestimento interno della zona che appoggiamo vicino agli occhi è in simil pelle, morbida e ci permette di visionare tutto ciò che vogliamo, per tutto il tempo che vogliamo, senza dare fastidio o esercitare pressione. Sul frontale troviamo uno sportellino con chiusura magnetica molto comoda che ci permette di posizionare lo smartphone. La struttura che blocca il telefono è molto rigida ed è dotata di una piccola spugna per evitare che quest’ultimo si danneggi o si muova. Ogni tanto è capitato che i vari bordi di plastica premano sul bilanciere del volume o sul tasto di accensione/spegnimento del display. Superiormente troviamo una rotellina per la modifica della lunghezza focale, che ci aiuta, come fosse un cannocchiale, a mettere a fuoco ciò che stiamo guardando. Lateralmente alcune fessure appositamente progettate e lasciate aperte, ci permettono di collegare un paio di cuffie per entrare a 360 gradi all’interno della realtà virtuale che stiamo ‘vivendo‘ grazie al nostro smartphone.

COME VA – Nulla da dire sull’esperienza della realtà virtuale, che ovviamente varia da app ad app e anche da persona a persona. Dopo un determinato periodo di tempo, purtroppo, l’effetto di nausea prende il sopravvento e abbiamo sentito la necessità di fare alcune pause. Funziona con più di 300 applicazioni presenti sui vari Store, ma dopo averne provate 15/20 si capisce che ancora il livello di definizione, fluidità e contenuti non sia all’altezza di una esperienza indimenticabile. La compatibilità dichiarata va dai 4.7 ai 5.5 pollici, ma in realtà sembra che dispositivi con display fino a 6 pollici possano andar bene, ovviamente tutti inseriti senza la cover. Le dimensioni sono di 20 x 5 x 5 cm ed il peso è di 500 grammi, a cui dovete aggiungere quello dello smartphone.

CONCLUSIONI – Una volta provato, vi renderete subito conto delle potenzialità di questo prodotto e simili. Tralasciando il suo aspetto estetico, che di sicuro non ci lascia indifferenti, è un accessorio divertentissimo, che ci permette di godere di emozioni che un video da solo non può trasmettere. Ottimo il rapporto qualità/prezzo!

[amazonbox id=B01C89XH32]


📱 Cerchi la tariffa perfetta per il tuo smartphone? O preferisci scoprire le migliori offerte Fibra? 👨‍💻

📰 Seguici su Telegram e su Google News per non perderti un articolo a tema risparmio.

Articolo precedenteVodafone We CARE: la seconda fase, GB in regalo per i vecchi clienti e non solo
Articolo successivoAUKEY Powerline WiFi 500 Mbps: la nostra recensione