Home Editoriale 5G: partono le prime sperimentazioni a Genova

5G: partono le prime sperimentazioni a Genova

Oggi è partita, a Genova, una delle tante iniziative dell’accordo, siglato a marzo dell’anno appena trascorso, “Digital Lab 5G” che vede come firmatari la Regione Liguria, il Comune di Genova, Liguria Digitale, TIM ed Ericsson

Questa mattina la città di Genova si è svegliata con i primi test per il controllo del territorio grazie alla tecnologia 5G. Dei droni professionali realizzati da Seikey e pilotati dal Network Operation Service di Liguria Digitale hanno sorvolato i parchi di Nervi, mentre dei veicoli di tipo rover messi a punto da Ericsson e guidati sempre da Liguria Digitale, hanno perlustrato le aree del Great Campus, il tutto comandato a distanza grazie ad una centrale operativa in Cloud creata appositamente da TIM.

IMG_GenovaDrone

Stando a quanto dichiarato dal Sindaco di Genova, Marco Bucci, sembra che questo primo test abbia portato i risultati sperati: «Lo sbarco del 5G a Genova segna un grande passo in avanti per la città: per una realtà come la nostra, che vuole essere all’avanguardia sull’innovazione tecnologica, questa sperimentazione è un passo fondamentale. La collaborazione tra Liguria Digitale, TIM ed Ericsson insieme a Comune di Genova e Regione Liguria ci sta proiettando verso il futuro e ci permetterà di offrire servizi innovativi e di qualità ai cittadini ma soprattutto di attrarre nuove aziende ad investire sul territorio».

Tutto questo potrà essere, in un futuro non poi così tanto lontano, personalizzato al fine di rispondere alle varie necessità presenti sul territorio. La tecnologia 5G, grazie alla sua bassa latenza nel trasmettere e ricevere dati, potrà essere impiegata anche per dei fini di pubblica sicurezza, oppure di controllo di infrastrutture critiche, oppure per la guida autonoma, senza escludere l’eventualità di trasporto di medicinali di prima necessità o di apparati di prima necessità (come i defibrillatori).