Wind Tre, continua la fusione: nuovo CEO, Maximo Ibarra lascia

La fase due della recente fusione Wind Tre è ufficialmente iniziata: nominato il nuovo CEO e messi a fuoco i prossimi obiettivi

Il termine fusione del nuovo e più grande operatore italiano Wind Tre è anche sinonimo di cambiamento: infatti, da oggi 23 giugno 2017, con un annuncio arrivato in tarda mattinata, Jean-Yves Charlier, CEO di VEON, ha ufficializzato che Maximo Ibarra lascerà il suo incarico attuale per fare largo al nuovo Chief Executive Officer dell’azienda, Jeffrey Hedberg, ex CPO in VEON.

Una notizia che arriva durante un fine settimana estivo, stavolta non come un fulmine a ciel sereno, infatti, con questa mossa, Wind Tre lancia ufficialmente la fase due della recente fusione.

Dopo l’avvio del roaming dati gratuito su rete Wind ed il lento abbandono del roaming dati su rete TIM, l’azienda si dice pronta per diventare l’operatore più esteso ed innovativo sul mercato italiano ed europeo.

Gli obiettivi sono quelli di crescere e diventare pionieri nel campo digitale, ma ci dovrà essere anche spazio per migliorare ed estendere la rete 4G.

Il nuovo CEO, infine, in una lettera, ringrazia l’uscente Ibarra per aver compiuto con successo la fase uno, ovvero la complessa organizzazione pre e post fusione.

⚡️ Per non perdere una news, ricordatevi di seguirci su Telegram, riceverete una notifica ad ogni super offerta disponibile!