Home Recensioni RedMi 2 di Xiaomi – Il nostro super test

RedMi 2 di Xiaomi – Il nostro super test

Xiaomi RedMi 2 è stato messo sotto torchio dalla nostra redazione: convince, ma…

Il RedMi 2 è il medio di gamma della casa cinese Xiaomi, la più grande presente sul territorio. I suoi prodotti si distinguono per un ottimo rapporto qualità prezzo e, soprattutto, per la loro irreperibilità negli shop tradizionali aldilà dei confini della propria patria. Di Redmi 2 esistono due versioni, distinte dalla quantità di memoria RAM disponibile (da 1 o da 2 GB), il terminale in prova è il più performante con 2 GB e memoria interna pari a 16 GB.

CONFEZIONE La confezione del Redmi 2 è una classica confezione di cartone riciclato e al suo interno troviamo: alimentatore con presa inglese (è presente l’adattatore dato direttamente dal rivenditore), cavo dati USB-microUSB e manualistica in cinese. Niente auricolari né accessori extra.

VOTO 5.5

DESIGN E COSTRUZIONE Il RedMI non brilla sicuramente in ricercatezza del design. A prima vista il terminale è abbastanza anonimo, unici particolari “di carattere” sono i tasti touch (fuori dallo schermo) non retroilluminati di colore rosso e le cover posteriori di vario colore (nel nostro caso -bianco- non è molto originale).

La costruzione è abbastanza buona, il terminale è realizzato completamente in plastica e non sono presenti scricchiolii di sorta.

L’uso in mano è buono anche se si rende evidente il suo spessore un po’ più alto (9.2mm) rispetto agli ultimi terminali provati ma che dona solidità ad un terminale sicuramente compatto (134 x 67,2 x 9,2 mm) grazie alla presenza di un display non ampissimo da 4.7 pollici.

VOTO 6.5

HARDWARE E SOFTWARE Il prezzo, la presentazione e tutto il contorno sono da medio di gamma, così come lo sono le performance. A bordo abbiamo infatti uno Snapdragon 410 a 64 bit accompagnato, come già detto, da 2GB di RAM.

Lato connettività si ha: il supporto Dual Sim, espansione di memoria tramite microSD oltre che WiFi e Bluetooth.

E’ presente il sensore di luminosità e prossimità che funzionano abbastanza bene.

Le prestazioni sono strettamente legate al sistema operativo installato, ovviamente Android, pesantemente modificato da Xiaomi così da dare vita alla sua MIUI. La stampa online è divisa sull’utilità o meno di un sistema operativo così pesantemente modificato ma tutti sono concordi nel considerarla una User Interface bellissima, nella sua versione 6 si ha uno stile più flat e moderno che piace e convince anche gli utenti occidentali.

Per l’utilizzo di tutti i giorni la versione da 1 GB di RAM è poco meno che sufficiente, la UI occupa moltissima memoria e ne lascia disposizione all’utente veramente poca così da non fare aprire più di un app alla volta in background.

La nostra versione, da 2 GB di RAM, invece garantisce un uso buono sia per operazioni semplici sia per quelle più impegnative, il browsing è abbastanza fluido ma non ai livelli dei TOP di gamma, per cui è lecito aspettarsi dei ricaricamenti scrollando velocemente.

Da sottolineare la presenza di bloatware che possono essere disattivati ma non disinstallati che possono recare fastidio all’utente oltre che minare ulteriormente le performance.

NB. La MIUI caricata sul RedMi porta con sé il supporto multilingua ma se si seleziona l’italiano il multitasking andrà in crash. Sicuramente sarà rilasciato un aggiornamento per correggere questo bug.

VOTO HARDWARE 7-

VOTO SOFTWARE 8

DISPLAY Come già detto sopra, il display è un 4.7 pollici con risoluzione HD 1280×720 pixel con una buona resa cromatica e buon contrasto. I neri però non sono molto profondi, bene invece i bianchi.

Sicuramente non dei migliori sul mercato, ma tenendo conto del target e della fascia considerata, il display può essere considerato senza dubbio una buona unità.

VOTO 7

FOTOCAMERA E MULTIMEDIA Il RedMi ha, come la maggior parte degli smartphone oggigiorno, due fotocamere: una frontale da 1.3 MPx e la principale da 8 MPx. Quest’ultima fa foto abbastanza buone, per quanto riguarda il punta&scatta la qualità è anche superiore alla media con una buona velocità di scatto, i panorami anche sono abbastanza buoni, anche in questo comparto,quindi, ritorna il concetto di “nella media”.

La fotocamera frontale è discreta senza alcun tipo di pretesa.

VOTO 6.5

AUTONOMIA La batteria ha una capacità di 2200 mAh che garantisce un’autonomia poco al di sotto della media, si chiude la giornata di uso blando con non poche difficoltà mentre con un utilizzo intenso non si arriva nemmeno all’ora di cena. La mancanza di un’impostazione per il “Risparmio Energetico” si sente e sicuramente sarebbe stato un modo per sopperire a tale mancanza.

VOTO 6

CONCLUSIONI RedMi 2 (nella versione da 2 GB di RAM), lo abbiamo detto più volte, è un medio di gamma sia come prezzo sia come performance sia come costruzione. Se non si hanno grandi pretese e si vuole provare il sistema operativo di Xiaomi MIUI con una piccola spesa, allora questo device potrebbe fare a caso vostro. Il target è sicuramente quello dei giovani ed è difficile pretendere da Redmi 2 usi professionali, la presenza di bloatware non tutti disattivabili oltre ad un’autonomia meno che sufficiente porta questo Redmi ad una valutazione complessiva di 6.5.

Link Acquisto


📱 Cerchi la tariffa perfetta per il tuo smartphone? O preferisci scoprire le migliori offerte Fibra? 👨‍💻

📰 Seguici su Telegram e su Google News per non perderti un articolo a tema risparmio.

Articolo precedenteAll-IN 200 Smart: Galaxy S6 a 20€ al mese con 3
Articolo successivoGiù pesante: torna la promo Unieuro! Ecco tutti i dettagli