Home Recensioni Archeer ECM4 Speaker BT: la nostra recensione

Archeer ECM4 Speaker BT: la nostra recensione

Archeer ECM4 Speaker, robusto, antigraffio, resistente alla pioggia e con suono potente! Il prezzo? Così Così…

Archeer ECM4 è uno speaker Bluetooth di buona qualità, è infatti molto resistente, antiurto e antigraffio grazie alla speciale gommatura esterna, e suona pure molto bene. Il prezzo di contro non è certo bassissimo e qualche rifinitura poteva certamente essere superiore, ma nel complesso è un prodotto degno di nota e piacevole per gli amanti della musica.

CONFEZIONE Nella norma, contiene oltre allo speaker, due cavetti, uno per la ricarica della batteria interna e uno AUX per le sorgenti sonore non compatibili Bluetooth,  un moschettone per trasportarlo e la classica manualistica

COSTRUZIONE Dimensioni 16,5 x 6,6 x 5,8 cm e meno di 400g di peso lo rendono tutto sommato maneggevole ma quello che più salta all’occhio è il rivestimento quasi a corazza di gomma: è tutto protetto da polvere e schizzi d’acqua, comprese le connessioni laterali che comprendono, micro USB per la ricarica della batteria integrata da 2200 mAh che garantisce 12 ore di musica, Micro SD e presa AUX. Sul frontale 2 altoparlanti stereo da 5W ciascuno. Curioso l’aggancio per un moschettone da cantiere quasi.

FUNZIONAMENTO  Suona discretamente, il suono è leggermente ovattato forse per via della protezione quasi ermetica e molto pieno di bassi: non è un impianto Hi-Fi quindi, ma si sente discretamente per uso vacanza, casalingo, in campeggio o al mare. Le istruzioni sono in inglese, ma facili da comprendere. Il prezzo leggermente alto rispetto alla media, ma al prodotto, non manca nulla.


📱 Cerchi la tariffa perfetta per il tuo smartphone? O preferisci scoprire le migliori offerte Fibra? 👨‍💻

📰 Seguici su Telegram e su Google News per non perderti un articolo a tema risparmio.

Articolo precedenteH3G: 100 GB anche per i vecchi clienti
Articolo successivoUlefone Power 4G in pre-order a 164€ su Gearbest
Fondatore di questo sito, appassionato di tecnologia e "malato" di smartphone e telecomunicazioni da sempre. Classe 1992, mi piace scrivere, esporre le mie idee, confrontarmi e il giusto mix tra tutto questo equivale a Tariffando