Home Editoriale Abbonamenti a servizi non richiesti, facciamo chiarezza

Abbonamenti a servizi non richiesti, facciamo chiarezza

Un click per errore e partono abbonamenti a servizi non richiesti. Vediamo come evitare questa truffa legalizzata!

Quando navighiamo su internet o usiamo un’app sui nostri smartphone veniamo invasi da pubblicità, alcuni usano pubblicità discrete e poco fastidiose altri, molto invasive, altri ancora pubblicità “costose”. La pubblicità che ci piaccia o meno è necessaria per portare avanti molti progetti, anche noi di Tariffando la usiamo seppur in modo meno fastidio possibile per gli utenti e con determinati criteri. Chi naviga in 3G o in 4G si trova però ad affrontare una situazione spinosa a cui è difficile porre facilmente rimedio: abbonamenti a servizi non richiesti quali giochi, suonerie, immagini, video erotici e chi più ne ha più ne metta, il tutto attivato anche da un solo click avvenuto per errore.

sms a pagamento
Un esempio di abbonamento non richiesto

Si perchè molti siti o app usano pubblicità invasive o che appaiono all’improvviso, capita quindi di cliccarne erroneamente una. Navigando in WiFi nessun problema, in 3G o in 4G invece l’operatore trasmette il vostro numero di telefono alla società partner che offre questi servizi e ci si trova direttamente abbonati. Tutto ciò è purtroppo legale, e da qui in poi potenzialmente potreste inizierete a ricevere costosi e spesso inutili SMS a pagamento. Disattivarli inoltre è spesso molto complesso o nella migliore delle ipotesi ci porterà via del tempo utile.

Prevenire però è meglio che curare, per evitare quindi abbonamenti a servizi non richiesti o non di nostro interesse, occorre abilitare il Barring SMS, offerto da tutti gli operatori di rete per legge. Con il barring SMS direte addio per sempre a SMS a pagamento e abbonamenti strani. Si tratta di un servizio che blocca gli sms come i servizi di sms premium, ovvero i messaggi a pagamento in decade 4x (in particolare 43, 44, 46, 47, 48 e 49) come oroscopo, chat, ricette e servizi vari.

abbonamenti a servizi non richiesti, il barring di Vodafone
Abbonamenti a servizi non richiesti, il barring di Vodafone

Per attivare il barring SMS basta solo contattare il vostro operatore e farne esplicità richiesta, il servizio poi non ha alcun costo, vi permetterà quindi di dormire sonni tranquilli. In caso di problemi, potete inoltre farvi aiutare da un’associazione dei consumatori, come Altroconsumo sempre attenta a questo tipo di problemi.

NOTA: Se ricevete SMS a pagamento da istituti bancari, ad esempio ad ogni utilizzo della vostra carta di credito, attivando il barring non riuscirete più a ricevere questo genere di SMS a pagamento.

Si ringrazia Vanessa per gli screen


📱 Cerchi la tariffa perfetta per il tuo smartphone? O preferisci scoprire le migliori offerte Fibra? 👨‍💻

📰 Seguici su Telegram e su Google News per non perderti un articolo a tema risparmio.

Articolo precedenteTiscali: ADSL e Telefono a 29€/mese per sempre
Articolo successivoVodafone Super Fibra: chiamate, Internet e Sky a 25€
Fondatore di questo sito, appassionato di tecnologia e "malato" di smartphone e telecomunicazioni da sempre. Classe 1992, mi piace scrivere, esporre le mie idee, confrontarmi e il giusto mix tra tutto questo equivale a Tariffando