Wind Tre: nuove sanzioni per 4 milioni di euro da parte di AGCM

Wind Tre sanzionata con più di 4 milioni di euro dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per pratica commerciale scorretta

L’AGCM (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) ha sanzionato Wind Tre con l’accusa di pratica commerciale scorretta. Tutte le società di telecomunicazioni non sono nuove in quest’ultimo periodo a tali tipi di sanzioni.

Questa volta il capo d’accusa riguarda la omissione, o comunque una ingannevole informazione, di alcuni servizi di navigazione mobile commercializzati con il marchio “3 Italia” e i servizi di connettività ad Internet con tecnologia in Fibra Ottica.

Per per quest’ultima l’AGCM ha accertato che le campagne pubblicitarie di Wind Tre non hanno fornito informazioni specifiche su:

  • caratteristiche dell’offerta in fibra;
  • sui limiti geografici di copertura;
  • sulle differenze di servizi disponibili e di performance (tempi di attesa per la fruizione dei servizi e simili);
  • le condizioni economiche dei servizi offerti.

Inoltre, per quanto riguarda i servizi mobili, non è stato fatto cenno sui costi del traffico extrasoglia, che sappiamo benissimo essere un argomento delicato. In particolare, l’Autorità ha sottolineato l’assenza di informazioni chiare su alcune offerte come “Free Unlimited Plus” e “Naviga senza pensieri alla massima velocità con la rete 4G LTE di 3” con le quali  si è lasciato erroneamente intendere ai consumatori che il servizio fosse caratterizzato da un traffico Internet illimitato sia in download che in upload.

Da questi punti dunque è partita l’indagine, nonché la sanzione per un ammontare complessivo di 4.250.000€, per Wind Tre poichè si è ritenuto che il consumatore non è stato messo nelle condizioni di individuare gli elementi che distinguono le diverse tipologie di offerta. Seguiteci per ulteriori informazioni in merito alla vicenda.

⚡️ Per non perdere una news, ricordatevi di seguirci su Telegram, riceverete una notifica ad ogni super offerta disponibile!