Vodafone Christmas Card 2016: è arrivata!

Indiscrezioni confermate: arriva infatti la nuova versione della Christmas Card | ANTEPRIMA TARIFFANDO

Come un fulmine a ciel sereno, in questa fredda sera di Novembre, Vodafone lancia la sua Christmas Card 2016. Orientata ovviamente al bundle ormai più utilizzato: i cosiddetti giga. Scopriamo in dettaglio la promozione, il costo di attivazione e le modalità.

christmas card Vodafone 2016

Al costo di 10€ ogni 4 settimane (rinnovabile per 3 volte), Christmas Card 2016 consentirà la visione ILLIMITATA di video via app e via browser e 2GB in 4G che si aggiungono al vostro bundle dati. L’offerta sarà attivabile dal 28 novembre 2016. Ha un costo di attivazione di 5€ per i già clienti. Dopo i primi 3 rinnovi, la componente video illimitati si disattiva mentre i 2GB si rinnovano in automatico a 10€ ogni 4 settimane.

Le principali app con cui sarà compatibile saranno YouTube, Netflix, SkyGo, Facebook. Non sono incluse videochiamate e download. Christmas Card non è compatibile con offerte che si rinnovano ogni 30 giorni o ogni settimana. Importante l’aspetto lato contatori: se avrete attiva la Christmas Card di Vodafone e vedete un video, i giga verrano scalati non da quelli della vostra offerta ma da quelli della Christmas Card.

Con Christmas Card i video illimitati hanno una risoluzione di 480p sulle piattaforme video che la prevedono, e quella originale sulle altre. Questo significa che i video si vedranno in qualità standard ove prevista e non HD. 480p è la risoluzione ottimale per gli small screen.

AGGIORNAMENTO – comunicato stampa ufficiale Vodafone:

“Grazie alla rete Vodafone, certificata  come migliore rete 4G in Italia – spiega Quang Ngo Dinh, responsabile marketing consumer di Vodafone Italiapossiamo offrire per la prima volta ai clienti italiani l’opportunità di vivere le proprie passioni senza timore di consumare i Giga, in particolare, nel periodo di Natale, quando si trovano fuori casa o in viaggio, e non vogliono rinunciare allo streaming dei propri video preferiti. Lo streaming – prosegue Quang Ngo Dinh – rappresenta un quarto del traffico dati sulla nostra rete mobile, e questo dato raggiunge oltre il 50%, per i cosiddetti heavy data user, in un trend di continua crescita”.

⚡️ Per non perdere una news, ricordatevi di seguirci su Telegram, riceverete una notifica ad ogni super offerta disponibile!